Home » Vittorio Moretti: «Strumenti facili e costi trasparenti sono il focus di SumUp»

Vittorio Moretti: «Strumenti facili e costi trasparenti sono il focus di SumUp»

di Annarita Cacciamani
Secondo l’Head of Sales Italy di SumUp, l’educazione finanziaria nelle scuole è indispensabile per fare alfabetizzazione e aiutare a capire il mondo dell’economia e delle banche.

Semplicità e trasparenza. Sono i concetti chiave che stanno dietro alla crescita di SumUp, azienda di tecnologia finanziaria che permette a commercianti e piccole imprese di ricevere pagamenti e gestire la propria attività attraverso soluzioni di utilizzo intuitivo. A raccontarci la filosofia dell’azienda è Vittorio Moretti, Head of Sales Italy di SumUp. 

Come nasce SumUp e qual è il suo punto di forza oggi?

SumUp nasce nel 2012, 12 anni fa. La sua mission era ed è tuttora migliorare e semplificare la gestione dei pagamenti per commercianti e imprese, offrendo soluzioni agili che sono evolute in un vero e proprio ecosistema di servizi per i business di ogni dimensione.  Abbiamo creato una piattaforma che risponda alle esigenze dei commercianti, andando oltre la gestione dei pagamenti. Lo facciamo con una serie di alternative che ci permettono di offrire ai nostri clienti anche un gestionale, una cassa digitale e strumenti di marketing. Pur avendo sempre come mission quella di migliorare e semplificare il lavoro dei commercianti, SumUp negli anni è cresciuta tanto e oggi è presente in 4 continenti su 36 mercati, contando 3mila dipendenti e 4 milioni di clienti nel mondo. Offriamo strumenti di facile utilizzo e cerchiamo di semplificare l’accesso a prodotti digitali finora difficilmente accessibili dai piccoli commercianti.

Semplificazione e trasparenza. Come vengono declinati questi concetti nella vostra attività quotidiana? 

Semplificazione e trasparenza sono alla base di SumUp ed è grazie a questi valori che abbiamo conquistato e manteniamo la fiducia dei commercianti e nostri clienti. I nostri strumenti sono di facile utilizzo e i costi sono chiari e fissi. Si paga una commissione dell’1,95% e non ci sono costi ulteriori o nascosti sui nostri servizi.

In che modo riesce a rendere i concetti finanziari comprensibili a tutti, inclusi quelli che non hanno una formazione specifica in ambito economico?

È un tema molto importante che va a braccetto con la trasparenza. Noi limitiamo al massimo l’uso di termini tecnici e di acronimi e cerchiamo di usare parole semplici facendo anche esempi. Lo facciamo regolarmente quando dobbiamo spiegare al cliente la commissione, visto che la percentuale non sempre è di immediata comprensione. In generale, credo serva fare educazione finanziaria nelle scuole per fare alfabetizzazione e aiutare a capire il mondo della finanza e delle banche che diventa sempre più complicato.

style-SumUp-ok

Photo: SumUp

Quanto sono importanti gli eventi per generare relazioni e diffondere la cultura finanziaria?

Sono molto importanti sia per diffondere la cultura finanziaria, sia per creare nuove collaborazioni. Nella nostra società c’è bisogno di educazione finanziaria. Come SumUp, siamo spesso presenti a eventi e festival proprio per contribuire a questa diffusione, oltre che per aggiornarci e far conoscere le nostre soluzioni

Un termine del mondo dei pagamenti digitali come lo spiegherebbe a un ragazzino?

Scelgo il concetto di portafoglio digitale. Il portafoglio tradizionale contiene i nostri ricordi e i nostri contanti. Il portafoglio digitale ha la stessa funzione, solo che invece che tenerlo in tasca, lo abbiamo disponibile in un’applicazione sul nostro smartphone e i soldi che contiene sono digitali. Ci offre anche il vantaggio di tenere traccia di tutte le nostre spese e di essere più sicuro perché protetto da password.

Annarita Cacciamani

Ti potrebbe piacere

Lascia un commento

STYLE FINANCE
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy