Home » Lo stile non è soltanto una questione di abbigliamento, ma riflette chi siamo

Lo stile non è soltanto una questione di abbigliamento, ma riflette chi siamo

di Katia Cedioli
Katia Cedioli palette colori
Numerosi studi dimostrano che la prima impressione si forma in soli cinque secondi. Siamo osservati, giudicati e memorizzati dagli altri principalmente in base a ciò che indossiamo, il nostro involucro esterno.

 

Molto probabilmente ti è capitato di non sapere come vestirti per un evento importante o un incontro di lavoro, o di sentirti a disagio con ciò che indossavi, non riuscendo a essere autentico. Queste sensazioni negative, originate da un’immagine distorta, potrebbero aver causato la perdita di opportunità personali e professionali.

Numerosi studi dimostrano che la prima impressione si forma in soli cinque secondi. Siamo osservati, giudicati e memorizzati dagli altri principalmente in base a ciò che indossiamo, il nostro involucro esterno.

Risulta evidente che il 93% della percezione di una persona deriva dalla percezione visiva. La nostra immagine non è solo una scelta di abiti, ma esprime chi siamo e come vogliamo essere percepiti dagli altri. In un’immagine dobbiamo raccontare la nostra storia!

In una società saturata di stimoli – le persone non hanno più voglia né tempo di capire se quello che vedono è diverso da quello che incontreranno – la coerenza tra ciò che mostri visivamente e ciò che sei verbalmente è essenziale per causare una buona impressione. Il progetto fotografico di Joel Pares conferma il detto “l’abito fa il monaco.”

La prima cosa che le persone notano quando ti incontrano è il tuo abbigliamento, perché il modo in cui ti presenti è strettamente legato alla percezione che gli altri hanno di te.

business-iStock-Michail-Petrov-96

iStock-Michail-Petrov-96

Ecco un consiglio pratico: utilizza l’abbigliamento in base alle emozioni che vuoi suscitare quando devi presentare un evento, fare un’intervista o un webinar. Se devi comunicare verbalmente, indossa colori che ti valorizzano e mantengono l’attenzione sulle tue parole. Come si dice in gergo “in palette”: utilizza cioè i colori che risaltano la tua bellezza, regalando brillantezza agli occhi e luminosità all’incarnato.

D’altro canto, se partecipi a un evento sociale o un aperitivo di lavoro in cui non devi parlare in pubblico, puoi utilizzare colori più sgargianti: il tuo abbigliamento attirerà l’attenzione e susciterà curiosità, dando alle persone l’opportunità di avvicinarti e conoscerti meglio.

Perché è così fondamentale causare una buona prima impressione? Perché comunica affidabilità e competenza, due qualità sempre più cruciali in una società segnata da fragili legami e incertezze continue.

 

Katia Cedioli

 

Ti potrebbe piacere

Lascia un commento

STYLE FINANCE
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy