Home » Gianluca Losapio: «Rimanere informato è un’avventura quotidiana»

Gianluca Losapio: «Rimanere informato è un’avventura quotidiana»

di Giuseppe Fabio Ciccomascolo
Manager con un’esperienza pluriennale, appassionato di finanza e innovazione, Gianluca Losapio è fortemente convinto che comunicazione, networking ed educazione finanziaria siano elementi fondamentali per il mondo della finanza.

 

Gianluca Losapio oggi ricopre il ruolo di direttore commerciale di UCapital24, holding di un ecosistema di imprese Fintech cha hanno l’obiettivo di rompere lo status quo di un sistema finanziario obsoleto creando un social network globale unico e utilizzando le soluzioni Fintech e AI (intelligenza artificiale) più sofisticate. In un’era dominata dalla rapida evoluzione tecnologica, ci spiega come sia possibile (e fondamentale) rimanere aggiornati quotidianamente senza perdere di vista il contatto umano.

Cosa pensa dell’educazione finanziaria?

L’educazione finanziaria è molto più di una semplice necessità: la vedo come un diritto fondamentale nell’era digitale. Nella nostra società, dove le decisioni finanziarie possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita, fornire le competenze per navigare il mondo finanziario è essenziale. Per questo, sono orgoglioso di un progetto in cui offro formazione finanziaria live e on-demand. In questo modo, non solo si arricchisce la conoscenza dei clienti, ma li si prepara anche per opportunità reali di lavoro. È un modo pratico e diretto per trasformare l’apprendimento in azione concreta, rendendo ogni partecipante più competente e competitivo nel mondo finanziario.

Che significa per un manager come lei avere un proprio stile di comunicazione che lo caratterizza?

Avere uno stile di comunicazione distintivo è come avere una firma unica, è il modo in cui lascio il mio marchio personale in ogni interazione. Nel mio mondo, quello del Fintech, dove la novità e la rapidità sono all’ordine del giorno, il mio stile comunicativo è diretto ma cordiale, mirato a costruire rapporti di fiducia e a facilitare scambi aperti. Cerco di essere non solo informativo ma anche accessibile, permettendo a tutti, dai novizi agli esperti del settore, di sentirsi a proprio agio nel dialogo. Questo approccio non solo rende le conversazioni più produttive ma crea anche un ambiente lavorativo più inclusivo e collaborativo.

Come si aggiorna nel suo settore e come sta cambiando il suo ruolo nel mondo digitale?

In un mondo Fintech in costante evoluzione, rimanere aggiornato è un’avventura quotidiana. Grazie ai social network, ho l’accesso immediato a un’infinità di risorse e discussioni in tempo reale che si svolgono al crocevia tra tecnologia e finanza. Partecipo attivamente a forum di discussione, seguo webinar e sfrutto ogni occasione per scambiare idee con colleghi di tutto il mondo. Il mio ruolo, in questo contesto, è diventato incredibilmente dinamico. Non sono più solo un custode di conoscenza, ma un facilitatore di conversazioni e un catalizzatore per l’innovazione. Navigo tra analisi dati e strategie di comunicazione digitale, lavorando per trasformare le complesse dinamiche del mercato in opportunità accessibili per tutti i nostri utenti.

Negative Space / Pexels

In un mondo iper-connesso come quello di oggi, quanto è importante fare rete? È meglio farla online o “alla vecchia maniera”, di persona?

Nell’era digitale, il networking non è solo importante, è essenziale. Fa parte del tessuto stesso di come facciamo affari e innoviamo. Per me, utilizzare una piattaforma social significa sfruttare al massimo la potenza del networking online. Posso connettermi con colleghi e esperti da tutto il mondo con un clic, scambiando idee in tempo reale. Tuttavia, non sottovaluto il valore delle connessioni faccia a faccia. Incontrare qualcuno di persona aggiunge una dimensione umana che può trasformare una semplice conoscenza in una collaborazione fruttuosa. In definitiva, la strategia migliore combina entrambi gli approcci: il dinamismo del networking online con la profondità degli incontri di persona. Questo è il modo in cui cerco di tessere la mia rete – unendo il globale con il personale, il digitale con il tangibile.

Che importanza hanno gli eventi e quali segue di più?

Gli eventi giocano un ruolo fondamentale nella mia crescita professionale e nella mia capacità di rimanere al passo con le tendenze del settore. Tra gli eventi che seguo con più interesse ci sono il Salone del Risparmio e l’IT Forum. Questi incontri non solo offrono una panoramica aggiornata e approfondita delle ultime novità nel campo finanziario, ma sono anche occasioni preziose per il networking e lo scambio di idee con altri professionisti. La partecipazione a questi eventi mi permette di anticipare le evoluzioni del mercato, di arricchire continuamente le mie conoscenze e di applicare nuove strategie nel mio lavoro quotidiano. Ogni volta che partecipo, mi sento più equipaggiato per guidare i miei clienti attraverso la complessità del mondo finanziario con consigli sempre più accurati e innovativi.

Una parola della Finanza come la spiegherebbe a un bambino?

Sceglierei la parola “investimento“. Direi: «Immagina che le tue caramelle siano soldi. Se invece di mangiarle tutte oggi, ne metti alcune da parte per piantarle nel giardino delle caramelle, con il tempo cresceranno e diventeranno più caramelle di quelle che avevi prima!».

Giuseppe Fabio Ciccomascolo

Ti potrebbe piacere

Lascia un commento

STYLE FINANCE
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy