Home » Cesare Armellini: «L’aggiornamento costante è segno di professionalità e impegno»

Cesare Armellini: «L’aggiornamento costante è segno di professionalità e impegno»

di Giorgio Pirani
Il presidente dell’Associazione Consulenti Finanziari Autonomi (Nafop) traccia un quadro della situazione, spiegando com’è cambiato il settore e cosa fa l’associazione per i consulenti finanziari. Con un consiglio anche a chi vuole intraprendere questa carriera: «Impegno e la dedizione costante sono gli unici requisiti necessari».

 

Cesare Armellini si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Verona. Proveniente da una famiglia di imprenditori nel settore alimentare, nel 1990 uscì dall’azienda di famiglia per occuparsi di altre iniziative che poi lo hanno portato, nel 2001, alla costituzione della società Consultique SCF. La sua passione per gli aspetti finanziari e patrimoniali aziendali e familiari lo ha accompagnato durante tutta la sua carriera. Per la sua formazione, infatti, ha sempre guardato ai mercati esteri, molto più evoluti rispetto al sistema “bancocentrico” italiano, trovando lì le principali fonti di apprendimento, come ci racconta in questa intervista. Oggi è presidente dell’Associazione Consulenti Finanziari Autonomi (Nafop).

Quali sfide o opportunità ha affrontato l’associazione nel supportare i suoi membri e promuovere gli standard professionali nel settore finanziario?

Con Consultique SCF avevamo già sviluppato un servizio dedicato alla formazione, avviamento e assistenza per società e consulenti finanziari indipendenti. Con l’aumento degli operatori nel settore finanziario, però, è emersa la necessità di creare un’entità che difendesse questa nuova categoria professionale. Così è nata l’associazione Nafop, che ha intrapreso una lunga e difficile battaglia di lobby per il riconoscimento e l’affermazione della professione. Questo impegno ha portato al raggiungimento dell’obiettivo prefissato, ottenendo la rappresentanza all’interno dell’OCF (Organismo di vigilanza per la tenuta dell’Albo dei Consulenti finanziari). Riguardo agli standard professionali, con grande soddisfazione abbiamo recentemente costituito una nuova associazione affiliata a FPSB, l’ente principale e esclusivo a livello mondiale che rilascia la certificazione CFP, la più importante per i pianificatori finanziari. Questa certificazione è ora un punto di riferimento per gli standard della professione.

Cosa direbbe a chi sta pensando di iniziare in questo settore?

Riuscire a trasformare la propria passione in una professione è il massimo obiettivo che ogni individuo può auspicare. Oggi chi decide di iniziare nel settore finanziario ha il vantaggio di trovare una strada dove l’impegno e la dedizione costante sono gli unici requisiti necessari. Tutti gli strumenti utili per iniziare e proseguire nell’attività sono infatti già disponibili. Il percorso formativo che porta all’esame per ottenere la certificazione CFP è il modo migliore per presentarsi al meglio di fronte ai propri clienti. Questa certificazione non solo attesta le competenze, ma rappresenta anche un segno distintivo di professionalità e impegno nel settore finanziario.

In che modo l’immagine personale e lo stile di un consulente finanziario possono influenzare i risultati che ottiene?

L’immagine personale può facilitare la costruzione di relazioni positive con i clienti. Un consulente che si presenta in modo accessibile e rispettoso è più propenso a instaurare un buon rapporto con i clienti, che è essenziale per la fidelizzazione. Di rilievo è la cura delle proprie pagine social che ormai sono entrate a far parte dell’immagine di chi si presenta innanzi a un suo cliente.

Come è cambiato il panorama dei consulenti finanziari indipendenti negli ultimi anni e come l’associazione ha adattato le proprie strategie per rispondere a tali cambiamenti?

Negli ultimi anni, abbiamo osservato una crescente tendenza all’aggregazione tra i professionisti del settore, con molti che si sono trasformati in società. Questo trend ha portato a una crescita sostenuta delle SCF (Società di Consulenza Finanziaria). In risposta a questo cambiamento, Nafop ha effettuato uno spin-off, creando AssoSCF, un’associazione specificamente dedicata a riunire e supportare le società di consulenza finanziaria. Un altro cambiamento significativo è stato l’ampliamento dei servizi offerti alla clientela. Mentre in passato l’attenzione era principalmente rivolta alla gestione finanziaria, ora i servizi si concentrano sempre più sulla pianificazione dell’intero patrimonio. Questo approccio olistico risponde meglio alle esigenze dei clienti, offrendo una consulenza più completa e integrata. Per adeguarsi a questi cambiamenti, Nafop, tramite la creazione di FPSB Italia ha implementato un percorso formativo certificato, che garantisce la preparazione dei professionisti per offrire una consulenza patrimoniale completa, elevando gli standard rispondendo efficacemente alle nuove esigenze del mercato.

Una parola della Finanza in modo semplice, come la spiegherebbe a un bambino?

La finanza può essere semplice se è insegnata da un professionista che ha a cuore solo e unicamente i tuoi interessi, che non deve mediare i tuoi interessi con quelli di altri soggetti. Anche se è un’attività che richiede l’aiuto di un professionista, con il loro supporto, potete imparare a gestire i vostri soldi in modo semplice e sicuro.

Giorgio Pirani

Ti potrebbe piacere

Lascia un commento

STYLE FINANCE
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy